FantogameFantoStorieFantoBarzellette

Le mie storie



Numero pezzo


L'ultimo pezzo della storia è il numero 2231





cliccare sulla riga, se selezionabile, per vedere altre storie che modificano la trama in quel punto;
se non è selezionabile, non ci sono storie che modificano la trama in quel punto.



Ultime Storie Inserite
C'era una volta
l'inferno.
Sta entrando una dannata:
scalza
coperta da stracci
senza gioielli,
si sta dirigendo alla macchina dei peccati
Che ha la forma di:
macchina per fabbricare le catene
la dannata verrà incatenata alla macchina
e poi la macchina la incatenerà per sempre
a una palla da cannone medievale.
scalza
si faranno condannare una mamma e una figlia all'inferno la mamma ha 20 anni e la figlia 5 la mamma era una ragazza madre
a 6 anni la figlia chiede alla mamma:
- mamma dove sono le chiavi delle catene?
- mamma perché pesano così le nostre catene?
- figlia mia siamo condannate per la mia colpa alla condanna eterna, non ci libereranno più e non possiamo più liberarci
- mamma perché sei scalza
- figlia sono scalza per soffrire di più, e anche te lo sei per lo stesso motivo.
- mamma portiamo a bruciare le nostre scarpe
figlia mia non possiamo, bruceremo per sempre vedendole
mamma siamo condannate per colpa mia- chiede la figlia.
- no, cara- continua la mamma- per mia colpa che siamo quì all'inferno
- mamma dove sono le nostre scarpe?
- non le vedi sono nella scarpiera trasparente:
- i miei infradito e le tue ballerine.
- eccole là
- mamma possiamo indossarle?
- ma sarebbe meglio non rompere i sigilli
- che sigilli sono
- piombi di fianco alla teca
mamma cosa succede se lì rompiamo?
non lo so
vuoi le scarpe, dai prendile e io mi addosserò la colpa
cosi la figlia ruppe i sigilli e la mamma all'arrivo delle guardie si presero la colpa entrambe perché all'arrivo delle guardie mentre stavano portando via la mamma la figlia si sentì in colpa e si prese anche lei la sua pena.
vennero caricate della croce e crocifisse per 3 giorni.
la mamma e la figlia portarono la croce scalze per patire il massimo supplizio
Lo hanno scelto loro
la madre vedendo che la figlia credeva fosse colpa sua, decide di raccontargli il vero motivo per cui si trovavano lì
poi spirarono e vennero sepolte in casse: per la mamma nera per il suo peccato mentre per la bimba bianca come l'innocenza.
×

Fantostorie.it